Il braccio di ferro continua

Stoffel Vandoorne e Daniil Kvyat sono distanti solo 11 punti a quattor gare della fine della stagione: si sono scambiati in testa alla classifica per tutto l'anno

Eurosport
Il braccio di ferro continua
.

View photo

Stoffel Vandoorne (Josef Kaufmann Racing), Daniil Kvyat (Koiranen Motorsport)

Non c'è molto margine di scelta tra il belga Stoffel Vandoorne (Josef Kaufmann Racing) e il russo Daniil Kvyat (Koiranen Motorsport) in testa alla classifica generale dell'Eurocup Formula Renault 2.0. Dalla manche del Nürburgring, i due si sono scambiati continuamente la leadership del campionato e con sole quattro gare ancora da disputare, soltanto 11 punti separano il pilota belga dal pilota russo al secondo posto.

Stoffel Vandoorne e Daniil Kvyat non si sono persi d'occhio per quasi l'intera stagione. I due piloti si scambiano il primo posto in testa alla classifica dell'Eurocup Formula Renault 2.0 fin dalla terza tappa dell'anno in Germania, quando il belga ha trasformato un gap di 17 punti in un vantaggio di 13 punti, grazie a due pole position e due vittorie.

Alcune settimane più tardi, con una doppietta sul suolo di casa il pilota russo ha ripreso il comando se pure di un solo punto, un lievissimo vantaggio annullato dalla vittoria del suo avversario nella Gara 1 dell'Hungaroring. Costretto a ritirarsi in quella occasione, Daniil Kvyat, pilota del Red Bull Junior Team, si è immediatamente preso la propria rivincita vicendo la Gara 2, con Stoffel Vandoorne, il pilota del RACB National Team, terminato al quarto posto.

Ciò è però andato a tutto vantaggio di Stoffel Vandoorne, ora in testa di 11 punti, una ricompensa per la sua regolarità in una stagione in cui si è sempre posizionato tra i primi quattro; esattamente il tipo di condotta che il suo rivale deve assolutamente seguire nelle ultime quattro gare se vuole strappargli il titolo. Già vincitore quest'anno per tre volte, le sole occasioni in cui è salito sul podio, il pilota russo ha tuttavia pagato caro le due gare a punteggio zero. Non sarà quindi un'impresa semplice fare pronostici sul vincitore del Paul Ricard, anche perché i due piloti hanno condiviso gli onori delle prove pre-stagionali sul circuito francese, in cui Stoffel Vandoorne ha dominato il giorno uno e Daniil Kvyat il giorno due.

L'unico altro vincitore di gara della stagione è Norman Nato, ben distanziato al terzo posto e che contende la posizione con Nyck de Vries (R-ace GP). Il pilota olandese di 17 anni, per due volte campione del mondo di karting, ha impressionato i commentatori in questa sua prima stagione in monoposto e punta a offrire al proprio team francese la sua prima vittoria in Eurocup Formula Renault 2.0 sul suolo di casa.

Altri otto piloti francesi sperano di brillare a Le Castellet, a cominciare da Paul-Loup Chatin (Tech 1 Racing). Vincitore dell'unica gara di Eurocup Formula Renault 2.0 sul circuito Paul Ricard nella stagione passata, il pilota del Tech 1 Racing è ansioso di vincere, per recuperare una stagione in cui è salito sul podio soltanto una volta. Pierre Gasly (R-ace Grand Prix), che vanta soltanto un solitario piazzamento tra i primi tre, può ugualmente mirare a una vittoria, mentre Esteban Ocon (Koiranen Motorsport), Andrea Pizzitola (R-ace GP), Matthieu Vaxiviere (Tech 1 Racing), William Vermont (Arta Engineering) e Leo Roussel (Arta Engineering) accoglierebbero tutti con favore un podio finale. Infine, ma non meno importante, Aurelien Panis (RC Formula), figlio dell'ex-pilota di Formula Uno Olivier Panis, continua il proprio apprendistato in quella che sarà la seconda tappa dell'Eurocup Formula Renault 2.0.

Per concludere, come annunciato in giugno da Renault Sport Technologies, la prossima stagione la Formula Renault 2.0 sarà dotata di un nuovo kit aerodinamico e nuovi componenti al carbonio. Messa a punto in collaborazione con Tatuus, la versione rinnovata dell'auto sarà presentata ai piloti e a tutti coloro che seguono le corse in occasione della tappa di Formula Renault 2.0 NEC di Zandvoort il 22-23 settembre, e farà la sua prima uscita alla finale dell'evento dell'anno, la World Series by Renault di Barcellona. 

View Comments (0)