Kevin Magnussen quinto vincitore

Figlio dell'ex pilota di formula uno Jan Magnussen, Kevin è diventato il quinto differente vincitore fino ad ora in questa stagione. Nick Yelloly (Comtec Racing) e Robin Frijns (Fortec Motorsports) hanno continuato nel frattempo a confermare la forte partenza in stagione salendo sul podio.

Eurosport

Sia sotto la pioggia che sull'asciutto, Kevin Magnussen si è rivelato l'uomo più veloce in qualifica in questo weekend. Il danese, membro del McLaren Development Programme, ha reclamato la sua seconda pole position consecutiva su un tracciato bagnato fradicio davanti a Robin Frijns. Sam Bird (ISR), inizialmente terzo, è stato poi relegato nel retro della griglia perchè la sua auto non aveva carburante sufficiente per le prove tecniche post-qualifica.

In conseguenza della poca visibilità e delle condizioni del tracciato, la gara è cominciata dietro la safety car. Quando è stata sventolata la bandiera verde, Kevin Magnussen ha mantenuto il suo vantaggio in pole position e ha condotto la corsa davanti a Robin Frijns, Jules Bianchi (Tech 1 Racing), Lewis Williamson (Arden Caterham) e Nick Yelloly. Quest'ultimo ha poi soffiato il quarto posto al pilota del Red Bull Junior Team Williamson.

Sam Bird e Arthur Pic (Dams) sono stati i primi a fare la visita obbligatoria ai box per cambiare le gomme. I leader della corsa hanno aspettato di più a fermarsi. Kevin Magnussen deteneva un vantaggio di poco più di cinque secondi su Robin Frijns al momento della sua fermata. Magnussen ha poi perso il vantaggio a causa di problemi alla ruota posteriore sinistra. Il danese è uscito dai box dietro a Robin Frijns, ma poi ha riguadagnato la testa dopo una carica irresistibile nella frenata di Les Combes.

La safety car ha fatto la sua ricomparsa in seguito a una collisione spettacolare tra Richie Stanaway (Lotus) e Carlos Huertas (Fortec Motorsports). La corsa è stata poi interrotta dalla bandiera rossa prima di ripartire ancora dietro la safety car. Jules Bianchi, da parte sua, è finito in fondo alla classifica essendo rimasto bloccato sulla griglia alla ripartenza.

In questa fase Kevin Magnussen si trovava al quinto posto, ma era in effetti nella posizione di testa perchè Lewis Williamson, Jake Rosenzweig (ISR), Daniil Move (P1 Motorsport) e Kevin Korjus (Tech 1 Racing) dovevano ancora fare la loro visita ai box. Robin Frijns, nel frattempo, veniva superato da Nick Yelloly.

Dopo aver resistito all'attacco di Nick Yelloly, Kevin Magnussen ha mantenuto la testa fino alla bandiera a scacchi. Come il suo compatriota Marco Sorensen (Lotus) ieri, Magnussen ha registrato la prima vittoria nella Formula Renault 3.5 Series. È stato un lavoro ben fatto per Nick Yelloly e Robin Frijns, entrambi saliti sul podio andando rispettivamente al terzo e secondo posto nella classifica generale. Sam Bird, risalito dal fondo della griglia per terminare quinto, ha mantenuto il comando della Formula Renault 3.5 Series.

Hanno detto:

Kevin Magnussen: "In questo weekend ho avuto alti e bassi. Sono partito bene con la mia prima pole, ma nella prima gara non abbiamo raggiunto il livello di prestazioni che ci aspettavamo. Questa gara è stata incredibilmente difficile. Non sapendo che i piloti non si erano ancora fermati, non ero sicuro di essere davvero in testa. Il solo lato negativo è stato il nostro pit stop. Per fortuna sono riuscito a riprendere in vantaggio su Robin".

Nick Yelloly: "Che gara! Non riuscivamo a vedere niente. Sono contento di essere arrivato secondo, visto il livello delle nostre prestazioni in qualificazione. Ci stiamo muovendo verso l'alto nel campionato, che è la cosa più importante".

Robin Frijns: "Non tutto è andato alla perfezione in questo weekend. Ieri non è stata una buona giornata, ma oggi è andata meglio. Tutto quello che ho cercato di fare, è stato di arrivare in fondo. Questo ha pagato e sono arrivato terzo, il che mi rimette in gara nel campionato… anche se, ripeto, non ci penso. Beh, almeno, non tanto…".

View Comments (0)