Kvyat vince una 2a gara movimentata

La seconda gara del weekend della Eurocup Formula Renault 2.0 è stata disputata in condizioni meteorologiche difficili, con una pista bagnata fradicia e scarsa visibilità. Daniil Kvyat (Koiranen Motorsport) è riuscito però a superare tutti questi ostacoli e a registrare la terza vittoria stagionale

Eurosport

La pioggia è arrivata rendendo difficile la vita dei piloti nella seconda sessione di qualificazione. Nel primo gruppo, Oliver Rowland (Fortec Motorsports) ha battuto Stoffel Vandoorne con il giro più veloce al termine della sessione. Il miglior tempo in assoluto è stato tuttavia segnato da Andrea Pizzitola (R-Ace GP), in testa al secondo gruppo. Il francese si è assicurato la sua prima pole position, affiancandosi in prima fila a Oliver Rowland.

Sulla pista bagnata, Andrea Pizzitola e Daniil Kvyat erano la coppia di testa all'entrata nel Raidillon. Il francese tuttavia ha fatto una deviazione dal tracciato e ha così perso parecchie posizioni. La scarsa visibilità è stata poi la causa di una collisione tra diversi piloti. Vi sono rimasti coinvolti Norman Nato (RC Formula), Victor Franzoni (Koiranen Motorsport), Stefan Wackerbauer (Koiranen Motorsport), Dan de Zille (Fortec Motorsports), Yu Kanamaru (KTR), Oscar Tunjo (Tech 1 Racing), Matthieu Vaxivière (Tech 1 Racing) e Javier Tarancon (RC Formula), e quindi la gara è stata interrotta dalla bandiera rossa.

La gara è ripartita una seconda volta, sotto la safety car, con Daniil Kvyat al primo posto davanti a Stoffel Vandoorne, Jake Dennis e Oliver Rowland (Fortec Motorsports). Vandoorne poi si è visto soffiare il posto da Jake Dennis alla curva a gomito della Source. Anche Paul-Loup Chatin (Tech 1 Racing) ha attirato l'attenzione sorpassando Miki Weckström (KTR) e portandosi al quinto posto.

Daniil Kvyat, ancora al primo posto, ha sfruttato la sua posizione davanti per costruirsi un vantaggio di due secondi circa, anche se Jake Dennis ha poi uguagliato il ritmo del leader. Molto più indietro, Stoffel Vandoorne teneva a bada Oliver Rowland, mentre il gruppo inseguitore era condotto da Paul-Loup Chatin. Josh Hill (Fortec Motorsports), figlio di Damon Hill, ha poi avuto il suo momento di gloria scalzando Ignazio d’Agosto dal settimo posto.

La corsa è stata alla fine arrestata definitivamente da un'altra bandiera rossa dopo l'uscita di pista di Alex Riberas (Josef Kaufmann Racing). Questo ha significato che Daniil Kvyat è stato dichiarato vincitore di una gara movimentata, con Jake Dennis e Stoffel Vandoorne che hanno terminato la corsa al secondo e al terzo posto rispettivamente. Con la terza vincita in quattro gare, il russo Kvyat accentua il suo vantaggio nell'Eurocup Formula Renault 2.0, con Stoffel Vandoorne ora al secondo posto.

Hanno detto:

Daniil Kvyat: "Le condizioni di gara erano molto difficili e sapevo che era importante partire davanti fin dall'inizio. Ho corso dei rischi e sono stato ripagato. È stato snervante e non è stato facile gestire le cose mentre la gara veniva interrotta. Ho avuto il vantaggio di avere una visibilità migliore degli altri, e questo ha fatto la differenza. Si tratta di una vittoria importante dopo la mia prestazione relativamente sottotono nella prima gara".

Jake Dennis: "Sono partito bene e mi sono portato al terzo posto. Quando siamo ripartiti la seconda volta, ho tentato un attacco a Stoffel Vandoorne. Non ero sottoposto a nessuna pressione particolare, perché non partecipo a tutto il campionato. Ha funzionato. Non mi aspettavo di gareggiare per il podio nella Eurocup Formula Renault 2.0, quindi è un grande risultato".

Stoffel Vandoorne: "Due podi alla Spa-Francorchamps è un buon bilancio. La sola cosa di oggi che rimpiango è che Daniil Kvyat ha aumentato il suo vantaggio vincendo la corsa. Anche se non ho vinto, è un piacere gareggiare davanti a tanta gente, malgrado il brutto tempo".

View Comments