Megane Trophy: Costa corre in casa

Dopo aver trascorso gran parte della stagione all'inseguimento di Bas Schothorst (TDS Racing), Albert Costa (Oregon Team) è pronto ad entrare nella tappa finale della stagione World Series by Renault in Spagna con un distacco di 16 punti dal suo rivale, avendo raccolto ben cinque vittorie consecutive...

Eurosport
Megane Trophy: Costa corre in casa
.

View photo

2012 Megan Trophy

Dopo aver trascorso gran parte della stagione all'inseguimento di Bas Schothorst (TDS Racing), Albert Costa (Oregon Team) è pronto ad entrare nella tappa finale della stagione World Series by Renault in Spagna con un distacco di 16 punti dal suo rivale, avendo raccolto ben cinque vittorie consecutive. Su un circuito in cui la fortuna è sempre stata dalla sua parte, il pilota barcelloneta farà di tutto per assicurarsi il suo primo titolo al volante di una berlina, sebbene Bas Schothorst sia ben lungi dall'aver rinunciato al proprio obiettivo.

Nonostante sia un esordiente in questa categoria, Albert Costa non ha certo nascosto il proprio desiderio di vincere l'Eurocup Megane Trophy al suo primo tentativo. Questa impresa sembrava impossibile dopo le prime sei gare della stagione, in cui l'olandese Bas Schothorst, sfoderando tutta la propria esperienza in questa categoria, aveva riportato cinque vittorie e un terzo posto, assumendo il comando della classifica.

Tuttavia, dall'ultima vittoria nella seconda gara al Nürburgring, l'olandese ha registrato una serie di controperformance, mentre l'intraprendente Albert Costa ha visto un'escalation di prestazioni. Il pilota spagnolo ha conseguito la sua prima vittoria del Megane Trophy nella prima gara in Germania, ripetendosi il secondo giorno nella tappa del Moscow Raceway. Questo è stato l'inizio di una serie di cinque vittorie consecutive, di cui due all'Hungaroring e le altre al Paul Ricard.

Per questo, nonostante i 49 punti in meno al termine della tappa al Nürburgring, Albert Costa è ora avvantaggiato da un distacco di 16 punti dal suo rivale più vicino e, quindi, in una posizione ideale per assicurarsi in un contesto rassicurante e familiare la vittoria di quello che è stato un campionato caotico. Il pilota spagnolo non poteva non trovare un ambiente migliore correndo nel suo circuito preferito, dove ha vinto l'Eurocup Formula Renault 2.0 nel 2009 e la Formula Renault 3.5 Series lo scorso anno, in occasione della sua ultima apparizione in monoposto.

Bas Schothorst, tuttavia, non ha certo intenzione di lasciargli vita facile. Dopo aver mancato il podio in Russia e in Ungheria, il pilota olandese molto determinato è ritornato al secondo posto sul podio nella seconda gara al Paul Ricard, facendo vedere che è pronto a lottare per non mollare un centimetro di terreno a nessuno.

I due contendenti al titolo potranno contare entrambi su affidabili compagni di squadra. Nel team TDS Racing, Kelvin Snoeks è l'uomo che più probabilmente verrà in aiuto di Bas Schothorst, mentre i compagni di Albert Costa di Oregon Team, ossia Kevin Gilardoni, Niccolo Nalio e Fabien Thuner, stanno tutti lottando per il terzo posto in classifica. Lo svizzero Fabien Thuner è l'unico ad aver assaporato le gioie della vittoria in questa stagione, oltre ad Albert Costa e Bas Schothorst. Se, da un lato, faranno del loro meglio per aiutare il loro team leader ad aggiudicarsi il titolo, dall'altro, i due italiani saranno altrettanto desiderosi di terminare la stagione assicurandosi una vittoria personale.

Per il resto, Margot Laffite, senza dubbio motivata dai primi punti della stagione ottenuti al Paul Ricard, correrà di nuovo con i colori Ellip6, mentre Andrea Boffo (Torino Motorsport), vincitore del Challenge Formula Renault 2.0 Italia nel 2011, sta preparando il suo debutto in categoria e la sua prima corsa al volante della berlina ad alte prestazioni progettata da Renault Sport Technologies.

View Comments (0)