Motori - Muore in una gara di sidecar, ma la corsa riprende

Investito da un altro sidecar, muore lo svizzero Sandor Pohl; dopo aver sospeso la gara, però, l'organizzazione la fa riprendere scatenando le ire del mondo dei motori

Eurosport
Motori - Muore in una gara di sidecar, ma la corsa riprende
.

View photo

Sidecar

Spesso si dice che ci siano figli e figliastri nel mondo dei motori e in molti fanno il paragone tra come è stata trattata la morte di Shoya Tomizawa e quella di Marco Simoncelli.

Nella storia che stiamo per raccontarvi è ancora peggio. In una gara di sidecar ad Assen, alla prima curva escono di pista i due svizzeri Thilo Watzk e passeggero Sandor Pohl. I due rimangono indenni da questo incidente, ma Pohl è fuori dall'abitacolo, sbalzato dall'urto, e uno dei concorrenti che sopraggiungono non riesce a evitarlo. Pohl muore dopo l'impatto e l'organizzazione sospende la gara.

Poi, però, accade qualcosa che fa andare su tutte le furie le persone scosse dalla tragedia: le gare ripartono come da programma. L'organizzazione sostiene di essersi consultata con la FMI, la Federazione motociclistica internazionale. Ma l'indignazione di chi era lì va oltre un semplice ordine dall'alto.

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport

View Comments (23)