Il ritorno di Costa preoccupa Schothorst

L'enorme vantaggio di Bas Schothorst (TDS Racing) su Albert Costa (Oregon Team) si è sciolto come neve al sole: il pilota olandese e quello spagnolo si presentano infatti sul tracciato di Paul Ricard con soli quattro punti di distacco

Eurosport
Il ritorno di Costa preoccupa Schothorst
.

View photo

Costa, Schothorst

La tensione continua a salire mano a mano che ci si avvicina al traguardo e sebbene Bas Schothorst sia ancora in testa alla classifica, non ha altra scelta che impedire al suo rivale, sempre più sicuro, di proseguire la rimonta.

La stagione non poteva iniziare meglio per Bas Schothorst, che ha infilato quattro vittorie consecutive, inducendo gli osservatori a paragonare il pilota olandese a Stefano Comini, vincitore dell'Eurocup Megane Trophy 2011 con 11 vittorie. Il pilota di TDS Racing ha proseguito allo stesso modo sul Nürburgring, dove si è aggiudicato il terzo posto nella Gara 1 con il suo quinto successo nella campagna.

Da allora, tuttavia, per Bas Schothorst le cose si sono complicate. Soltanto sesto e quinto in Russia, e poi quinto e quarto in Ungheria, è ora sotto pressione per riconquistare la vetta del podio nel circuito Paul Ricard, dove l'anno scorso ha vinto la sua prima gara di questa categoria.

La stagione di Albert Costa è stata invece l'esatto contrario di quella di Bas Schothorst. L'ex-pilota di monoposto, che tre anni fa ha vinto il titolo dell'Eurocup Formula Renault 2.0 e ha registrato a suo nome anche una vittoria nella Formula Renault 3.5 Series, ha faticato a comprendere i meccanismi di questo campionato nelle prime due tappe. Il suo primo successo nell'Eurocup Megane Trophy sul Nürburgring ha tuttavia innescato la sfida e un'altra vittoria sul circuito di Mosca, seguito da una doppietta in Ungheria, lo ha rilanciato nella corsa al titolo. A soli quattro punti di distacco, il pilota di Barcellona, in forma più che mai, ora sogna di aggiudicarsi il titolo il mese prossimo sul suolo di casa.

Il pilota Oregon Team può contare sul supporto dei colleghi di scuderia Kevin Gilardoni, Niccolo Nalio e Fabien Thuner nella sua ricerca. Terzo in classifica, anche Kevin Gilardoni si è ambientato rapidamente nel Megane Trophy, collezionando tre podi fino ad oggi e ora intenzionato a concorrere per una vittoria. Vincitore sul circuito di Mosca, Fabien Thuner è ancora in gara per il terzo posto nella classifica generale, un obiettivo perseguito anche da Nalio.

Dal suo ritorno nella categoria, l'attuale leader nella Clio Cup Italy Stefano Comini (Team Lompech Sport) ha vissuto due identici fine-settimana, con un secondo posto e un ritiro sia in Russia che in Ungheria. A soli due round dalla fine, il pilota svizzero è ansioso di conseguire una vittoria per la sua squadra.

Nella gara Gentlemen Drivers, nel frattempo, Jean-Charles Miginiac (Team Lompech Sport) è a due passi dal titolo. Con gli attuali 85 punti di distacco dal più vicino inseguitore Jeroen Schothorst (TDS Racing), il pilota francese deve soltanto terminare la tappa del Paul Ricard con un vantaggio di 50 punti, se vuole essere incoronato come campione. Ma questa sembra proprio una formalità, considerando la sua attuale forma fisica.

Per concludere, l'Equipe Verschuur farà il proprio ritorno nella categoria sul circuito francese, dove Franz Verschuur farà correre due auto del Megane Trophy, una per Richard Kressner, che l'anno scorso ha fatto quattro apparizioni, e l'altra per Jakub Knoll. Il pilota ceco, con esperienza in Eurocup Formula Renault 2.0 e che ora guida nella serie GT, farà la sua prima comparsa nell'Eurocup Megane Trophy.

View Comments